Monthly Archives: January 2015

Sabato 10 gennaio 2014 ore 21.00 *

Concerto di inizio anno ARS CANTUS diretta dal Maestro Giovanni Tenti
ARS CANTUS
Ars Cantus è un’Associazione culturale senza scopo di lucro fondata il 10 Dicembre 1987 a Varese e si propone di sviluppare e diffondere i valori della Musica Classica ed in particolare di quella Italiana e di quella Sacra; i valori della formazione artistico/musicale dei giovani nella società e nella scuola. Tali scopi vengono perseguiti promuovendo tutti i possibili contatti e collaborazioni da un lato con le pubbliche istituzioni, dall’altro con le istituzioni diocesane. L’Associazione realizza ciò attraverso il proprio Coro e la propria Orchestra, formati entrambi in prevalenza da giovani; con la presentazione del Coro e dell’Orchestra privilegiando il pubblico giovanile; fornendo le proprie competenze tecniche laddove richieste, con particolare attenzione ai Cori operanti nel territorio”. (Dall’Art.3 dello Statuto).
Fondamentale importanza ha nel Coro e Orchestra “Ars Cantus” la vita di gruppo, per creare un contesto nel quale i valori della Musica eseguita possano emergere vivi ed essere riconosciuti dallo spettatore.
L’organico conta attualmente circa 200 elementi così ripartiti:
¨Voci Bianche – una quindicina di bambini e ragazzi dai 7 ai 16 anni, provenienti dalle province di Varese e Como;
¨Coro Sinfonico – circa 90 adulti, età media 33 anni, dalle province di Varese, Milano e Como;
¨Orchestra Sinfonica – oltre 90 elementi, età media 32 anni, che collaborano anche con altre Orchestre italiane e straniere; provenienti dalle province di Varese, Milano, Como, Lecco, Bergamo, Lodi, Novara, Pavia, Piacenza e Verbania, ma anche, nei vari anni di vita dell’Associazione, da Albania, Argentina, Belgio, Brasile, Bulgaria, Cina, Equador, Francia, Germania, Giappone, Israele, Lituania, Romania, Russia, Siria, Spagna, Svizzera, Ungheria, residenti in Italia.

Sabato 28 febbraio ore 20.45

Concerto ORCHESTRA DI CHITARRE IDIA diretta dal Maestro Giuseppe Lanni
Orchestra Idia
L’orchestra di chitarre nasce dall’ iniziativa del Maestro Giuseppe Lanni, presso l’Accademia “Clara Schumann”: un gruppo di ragazzi che ha iniziato a suonare mediamente all’età di 8 anni e che ha saputo mantenere nel tempo entusiasmo e passione. In seguito, il gruppo si è arricchito di altri ragazzi fino a raggiungere il numero di 19 elementi. Un impegno intenso e costante che va oltre la singola lezione e le prove d’orchestra, che riguarda la trascrizione delle parti tutte rigorosamente a quattro voci. Il repertorio comprende principalmente colonne sonore, ma anche temi di note canzoni. Da segnalare il brano “Melanesian Chant”, melodia tradizionale trascritta dal chitarrista Marcos Vinicius e voluto su youtube dallo stesso chitarrista.
“Per noi suonare la chitarra non è una professione, ma un divertimento. Amatoriale non è sinonimo di superficiale: per noi significa che quel che facciamo lo si fa con serietà, impegno e passione per la musica”.

Sabato 11 aprile ore 20.45 e replica Domenica 12 aprile ore 16.00

SPETTACOLO DI DANZA CLASSICA E MODERNA scuola All Dance
All Dance Academy
E’ una SCUOLA di DANZA per Grandi e Piccini, semplici appassionati, ma anche ambiziosi ballerini. Ogni hanno si garantisce qualità e crescita, grazie al perfezionamento dei programmi e l’avvalersi dell’esperienza di 17 insegnanti qualificati e riconosciuti anche a livello nazionale. L’intervento e la presenza di Guest Teachers, periodicamente ospitati nella nostra struttura, permette un continuo ed entusiasmante confronto con realtà internazionali che offrono l’arricchimento costante dello studio delle discipline. Il bambino e l’adulto, che abbracciano il nostro progetto, riempiono le loro valigie di una FORMAZIONE esclusiva creata AD PERSONAM. Tutto questo in un’ atmosfera che non trascura l’aspetto umano: gli allievi, i genitori e gli adulti iscritti sono seguiti da una direzione attenta e scrupolosa.

Domenica 25 gennaio ore 16.00 *

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
Storia di una ladra di libri
“Il tema dell’olocausto è affrontato dalla prospettiva di coloro che lo hanno vissuto indirettamente. Il punto di vista è quello delle persone comuni, non dei perseguitati e ciò rende originale e interessante la rappresentazione. Non è soltanto questo, tuttavia, l’aspetto affascinante del film: il sentiero psicologico e l’intreccio emotivo che si snodano e che avvolgono i protagonisti svelano una particolare sensibilità degli autori e del regista verso i temi dell’amicizia, dell’amore, della bontà e della disponibilità al sacrificio. Si parla dell’istinto ad aiutare una persona sofferente e si descrive come la natura limpida di alcuni sentimenti possa risultare approfondita dalla disperazione del distacco. Tutto ciò è affrontato con una leggerezza e una poeticità davvero capaci di emozionare il pubblico.” (Simone Arseni)

Sabato 16 maggio ore 20.45 *

MUSICA E PAROLE…IN RICORDO DEL PRESIDE SEVERO GHIOLDI
Severo Ghioldi
La nostra Comunità ricorda con affetto il Professore Severo Ghioldi, Preside della Scuola Media/Istituto Comprensivo dal 1986 al 1997, attraverso una serata di musica, danza, poesia e prosa.
“Mente lucida, viva e penetrante, grande capacità di sintesi, un innato dono di accostare parole, per costruire paradossi, contraddizioni e provocazioni, Severo Ghioldi ha lasciato la sua impronta nel mondo della scuola e della cultura, lungo l’asse Como–Varese.
Agli alunni, ma non solo a loro, ha saputo trasmettere la sua grande passione per il giornalismo. Passione che lo ha portato nella redazione del quotidiano comasco “L’Ordine”, collaborando alle pagine culturali. Severo era un avido di notizie, voleva sapere tutto, non si accontentava delle prime impressioni, ma scavava nel profondo. Nell’ultimo quinquennio, periodo in cui si è rivelata la malattia, si è trasformato in un instancabile organizzatore culturale. Promuoveva eventi spesso dedicati al mondo del giornalismo, guardando con interesse anche oltre confine. Si sentiva legato alla realtà di Como, Varese e del Canton Ticino, tanto che pensò, con alcuni amici, di costituire “Insubria Media Point” – associazione culturale per l’Etica nella Comunicazione – per far dialogare i professionisti dei Media, mettendo anche a confronto chi opera al di qua e al di là della frontiera. Ultimamente aveva scoperto una vocazione poetica, consegnata a due plaquette pubblicate dal circolo culturale “Il Dialogo” di Olgiate Comasco. I suoi testi rivelano attitudine alla riflessione, attenzione ai valori essenziali della vita e una grande passione per l’umanità. Proprio per questo suo impegno e per queste sue qualità umane, nel 2002 era stato insignito del titolo di “Ambasciatore di Pace” della Universal Peace Federation (UPF–Italia).” (dal sito “Premio Severo Ghioldi per aspiranti giornalisti”)

Giovedì 23 ottobre ore 20.30 *

Visione del film “ALLA LUCE DEL SOLE” e condivisione dell’esperienza vissuta dai giovani della nostra Comunità a Brancaccio
Alla luca del sole
Il film ripercorre gli ultimi anni della vita di don Pino Puglisi, il parroco assassinato dalla mafia a Brancaccio, quartiere di Palermo, il 15 settembre 1993. Ai ragazzi di strada, “angeli” cresciuti all’Inferno, don Pino era capace di ridare la speranza in una vita diversa. Non riconosceva il potere della mafia e, con il suo esempio, invitava la gente a riappropriarsi della libertà negata. Per la mafia era un individuo troppo pericoloso, che “toglieva i ragazzini dalla strada e rompeva le scatole”. Padre Puglisi è stato beatificato il 25 maggio 2013.

Al film seguirà la testimonianza di don Giuseppe e degli adolescenti della nostra Comunità, che hanno vissuto un’esperienza di crescita al quartiere Brancaccio, durante le vacanze estive.